Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 9/4/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
MEDICINA BIOELETTRONICA
L'Elettroagopuntura di Voll Ŕ tra i pi¨ efficaci metodi diagnostici sviluppati nel corso del ventesimo secolo: a quando il suo utilizzo negli ospedali?
UNA SCOMMESSA DA VINCERE
Autore: Flavio Gazzola

La realizzazione dell'EAV Ŕ dovuta principalmente al dottor Reinhold Voll (1909-1989), che inizi˛ fin dagli anni Cinquanta la misurazione elettronica dei punti di agopuntura. Riuscý nell'impresa di trovare uno standard di riferimento per stabilire la normalitÓ dei valori misurati e, in relazione con la linea di normalitÓ, riconoscere i valori infiammatori (al di sopra della linea di normalitÓ, con aumento della conducibilitÓ elettrica) e i valori ipofunzionali o degenerativi (al di sotto della linea di normalitÓ, con diminuzione della conducibilitÓ). Oltre alla conducibilitÓ elettrica si prende in considerazione anche la capacitÓ elettrica dei punti misurati, che Ŕ in stretta relazione con le capacitÓ difensive e rigenerative dell'organismo.

Il fatto straordinario Ŕ che ogni punto di agopuntura corrisponde ad un organo o funzione interna, ragion per cui, misurando un punto di agopuntura si riconosce lo stato funzionale dell'organo corrispondente. Il tutto avviene in tempo reale.

Ma la caratteristica ancora pi¨ straordinaria dell'EAV Ŕ che Ŕ possibile effettuare il cosiddetto Test dei medicamenti, attraverso il quale si possono conoscere in anticipo gli effetti dei medicamenti, sia omeopatici, sia fitoterapici, sia di sintesi o farmacologici della farmacopea ufficiale.

Basandomi sull'EAV, nel corso degli ultimi 23 anni ho avuto modo di valutare le condizioni patologiche di migliaia di casi. Il fatto che pi¨ colpisce Ŕ la possibilitÓ di effettuare rapidamente test clinici altrimenti difficilmente realizzabili, in particolare per conoscere dettagliatamente:

  • le capacitÓ digestive di stomaco, duodeno e pancreas e il modo di migliorarle, se deficitarie
  • le capacitÓ funzionali dell'intestino
  • le alterazioni della flora intestinale (disbiosi, che predispone a malattie intestinali e in particolare a tumori) e i fermenti intestinali in grado di correggerle
  • le cause delle malattie cardiache e il modo di correggerle
  • le cause della psoriasi e degli eczemi e il modo di correggerle
  • le cause vere delle allergie e il modo di correggerle
  • le cause delle malattie autoimmuni e dell'artrite reumatoide e il modo di correggerle
  • le cause dei tumori e il modo di prevenirli.

A questo proposito Ŕ importante ricordare, come sottolineato nei precedenti articoli pubblicati su NaturalisMedicina, che i tumori hanno come fattore scatenante anche gli shock emozionali, oltre ad altre cause fisiche, in particolare legate all'inquinamento ambientale (fisico ed elettromagnetico in particolare e chimico), all'accumulo di scorie derivanti da alterazioni dei normali processi digestivi e assimilativi, respiratori.

Si Ŕ sottolineato come sarebbe fondamentale un'integrazione fra medicina naturale e medicina ufficiale per la cura dei tumori.

La medicina naturale Ŕ rivolta alla prevenzione, alla depurazione e al rafforzamento del "terreno" individuale (vale a dire delle forze difensive e rigenerative proprie di ogni organismo vivente), mentre la medicina ufficiale Ŕ rivolta ad asportare (con la chirurgia) o a uccidere le cellule tumorali con la chemioterapia e la radioterapia. Il problema Ŕ che i metodi della medicina ufficiale uccidono, oltre alle cellule tumorali, anche quelle sane e indeboliscono drammaticamente il terreno individuale.

Se la medicina naturale fosse applicata con l'ausilio dell'EAV nei centri di sanitÓ pubblica e negli ospedali, si ridurrebbe almeno del cinquanta per cento (ma Ŕ una stima per difetto) la necessitÓ di ricorrere alla chirurgia, alla chemioterapia e alla radioterapia. Inoltre, qualora si stabilisse la necessitÓ di chemio- o radio-terapia dopo l'eventuale asportazione chirurgica del tumore, la medicina naturale consentirebbe di evitare il deperimento organico del paziente e dunque una maggiore efficacia anche di queste terapie.

In conclusione, l'impiego della medicina naturale con l'EAV consentirebbe un'ottima prevenzione e cura, non solo dei tumori, ma anche delle malattie autoimmuni, della sclerosi a placche, dell'artrite reumatoide, delle allergie e di tanti altri disturbi.

Sono pronto a mettermi a disposizione per collaborare con un ospedale, dove alcuni pazienti volontari si sottopongano alle misure EAV e all'insieme delle metodiche della medicina naturale. Non vi Ŕ nessun pericolo. Possono anche continuare ad assumere eventuali farmaci a loro precedentemente prescritti. I risultati saranno pi¨ convincenti di qualsiasi discorso. Si ridurrebbero anche le spese sanitarie e i tempi di degenza. Se qualcuno Ŕ in ascolto, batta un colpo.

Dr. Flavio Gazzola








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.