Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 5/12/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
IL MEDICO RISPONDE
Per difendere il cuore
Tachicardia con extrasistolia

Le extrasistoli sono battiti anomali e irregolari del cuore, che vengono spesso avvertiti dai pazienti come palpitazioni sottostanti alla regione cardiaca del torace. In tal caso il paziente si rivolge al cardiologo, che di norma esegue diversi esami strumentali quali l'elettrocardiogramma e l'ecocardiografia. Nella maggior parte dei casi, sia nelle persone giovani che in quelle di mezza età non si riscontrano danni particolari, né si rilevano cause evidenti.

Secondo la mia casistica, queste persone afflitte da extrasistoli senza causa apparente soffrono in realtà di problemi digestivi. Essi derivano per lo più da infiammazione dello stomaco e del duodeno (gastrite, duodenite o gastroduodenite) o della cistifellea (calcolosi biliare, sabbia biliare, alterazione del metabolismo dei grassi con aumento del colesterolo e/o trigliceridi, il cui eccesso deve essere eliminato almeno in parte attraverso il fegato e le vie biliari). Talvolta vi sono disturbi di tutti questi organi contemporaneamente. L'infiammazione si trasmette poi al diaframma (il muscolo che separa l'addome dal torace) e da questo al cuore, nel quale si producono dunque le extrasistoli. Le extrasistoli a loro volta allarmano molto il paziente, lo rendono nervoso e il nervosismo accentua la frequenza e la gravità delle extrasistoli.

In conclusione, la terapia deve raggiungere alcuni obiettivi principali:

  • tranquillizzare il paziente
  • fortificare e proteggere il cuore
  • risolvere l'infiammazione di stomaco, duodeno, cistifellea e vie biliari in generale.

Ecco un elenco di rimedi adatti sui tre fronti.

Per la protezione del sistema elettrico del cuore, prendere

Aurum/Belladonna (Wala)
Rimedio omeopatico composto indicato per disturbi della digestione, della gola e della circolazione.
5 granuli da lasciar sciogliere in bocca al mattino al risveglio e nel pomeriggio; continuare sino al prossimo controllo. Si può aumentare la posologia sino a 4 volte al giorno secondo il bisogno, in particolare in caso di extrasistoli.

Per recuperare la tranquillità e proteggere il muscolo cardiaco:

Biancospino
1 cp a ciascuno dei 3 pasti.

Per disinfiammare lo stomaco e il duodeno:

Biomag
1 cp da lasciar sciogliere in bocca 30 minuti dopo pranzo e cena.

Per migliorare il deflusso biliare e l'attività della cistifellea:

Soluzione Schoum
due principali somministrazioni, alle 18 e alle 22 circa, per sfruttare i periodi critici rispettivamente dell’attività urinaria e biiliare. Dosaggio: 1 bicchierino negli adulti, mezzo bicchierino nei bambini dopo i sette anni, due cucchiaini nei bambini dai due ai sette anni, un cucchiaino nei bambini di 1-2 anni, poche gocce nel lattante. Sciogliere sempre il preparato in una uguale quantità di acqua oligominerale. Continuare sino al prossimo controllo.

Per facilitare l'attività digestiva e intestinale occorre introdurre la supplementazione di fermenti intestinali, per uso orale:

  • Fermenturto-lio
    1 flaconcino al mattino prima di colazione per 18 giorni. Al termine, continuare con:
  • Bifiselle (Bromatech)
    1 cps prima di colazione. Conservare in frigorifero. Continuare sino ad esaurire la confezione.
  • Ramnoselle (Bromatech)
    1 cps prima di cena. Continuare sino ad esaurire la confezione. Conservare in frigorifero.

Sarebbe pure utile adottare uno schema di dieta alimentare dissociata circadiana.

[a cura del Dott. F. Gazzola]




dal Dizionario della Medicina naturale:




Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.