Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 25/9/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
IL MEDICO RISPONDE
La diminuzione del calcio nelle ossa
Osteoporosi nelle donne

L'osteoporosi consiste nella diminuzione del calcio nelle ossa.

Esiste un'osteoporosi fisiologica legata all'età: infatti con il procedere degli anni diminuisce fisiologicamente la massa muscolare e deve diminuire proporzionalmente anche la massa ossea, altrimenti una persona non potrebbe più portare a spasso il proprio scheletro.

Con il climaterio vi può essere una diminuzione più accentuata del contenuto di calcio nelle ossa, dovuto alla diminuzione degli ormoni sessuali. La sostituzione ormonale mediante pillola o cerotto frena o controlla meglio tale processo, nel caso che esso sia troppo brusco, ma nello stesso tempo presenta tre fattori collaterali negativi:

  • rischio di cancerogenicità soprattutto della mammella
  • insufficienza venosa e linfatica agli arti inferiori con formazione di cellulite e ectasie capillari
  • insufficienza biliare, che causa difficoltà digestive con alterazioni del metabolismo dei grassi ed aumento del colesterolo.

La terapia

Attualmente la terapia ormonale classica con ormoni non è più necessaria – ammesso che lo fosse mai stata – poiché sono presenti in commercio ottimi prodotti naturali a base di fito-ormoni, cioè ormoni vegetali con azione similestrogenica e similprogestinica, in grado di alleviare perfettamente la sindrome menopausale, che non solo può consistere nell'accentuarsi della fisiologica perdita di calcio dell'osso, ma anche in vampate, disturbi dell'umore, depressione, aggressività, manifestazioni isteriche. I fito-ormoni sono privi degli effetti collaterali degli ormoni sintetici.

Anche i rimedi omeopatici possono intervenire utilmente nel prevenire la sindrome menopausale e si possono combinare con i fito-ormoni. Ogni donna può necessitare di una combinazione diversa di tali rimedi per ottenere i migliori risultati e normalmente occorre mutare la ricetta nel tempo per la stessa persona.

Per quanto concerne l'osteoporosi, essa deriva anche dallo scarso esercizio fisico, che deve essere dunque costante nella menopausa. Purtroppo la donna è solitamente impegnata più dell'uomo sia nel lavoro sia nella conduzione della famiglia e dunque ha spesso scarse possibilità di mantenersi in esercizio regolarmente: l'esercizio fisico è indispensabile nella prevenzione dell'osteoporosi almeno quanto o forse maggiormente del trattamento sostitutivo ormonale.

[a cura del Dott. Flavio Gazzola]








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.