Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 18/9/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
IN PRIMO PIANO
In un momento in cui si parla tanto di limitazione del traffico urbano e dei danni legati alla sedentarietà, l'impiego diffuso della bicicletta può costituire una soluzione importante per enrambi questi problemi.
Ciclisti nelle metropoli
Autore: Flavio Gazzola

Cittadini e ciclisti

Cittadini e ciclisti

La bicicletta può costituire nelle metropoli moderne un mezzo di trasporto fondamentale, per favorire la purezza dell'aria, la riduzione dei rumori molesti e nello stesso tempo rendere più agili gli spostamenti.

Un' importante associazione ciclistica amatoriale della Lombardia (CicloHobby) ci invia le richieste avanzate presso il Comune di Milano, per favorire la diffusione di questo mezzo di trasporto, riducendo nel contempo il rischio di incidenti. Le richieste fatte al Comune di Milano possono costituire un esempio anche per altri ambiti metropolitani, dove l'inquinamento ha raggiunto livelli assai deleteri per la salute di tutti.

Richieste dei ciclisti al Comune di Milano

  • Mettere a bilancio nel prossimo periodo amministrativo un fondo dedicato alla ciclabilità dell’ammon-tare di almeno 30 milardi di lire all’anno con il quale far fronte alle realizzazioni di investimenti ed altri inter-venti in materia, ma anche alle progettazioni esecutive;
  • Approvare e mandare in appalto i progetti esecutivi giacenti da tempo presso il Comune (e inprimo luogo quelli predisposti dal PIM con la collaborazione del Gruppo tecnico di CICLOBBY: vialeZara-Fulvio Testi;Via Fermi; Cà Granda; Corso Sempione; via Massena);
  • Predisporre un appalto aperto con il quale far fronte a piccoli interventi per la ciclabilità diffusi sulterritorio comunale; interventi, ciascuno di per sé modesto, ma in realtà importantissimi per migliorare la vita dei ciclisti e quindi la vivibilità urbana. CICLOBBY da tempo ha fornito puntuali indicazioni al riguardo agli uffici comunali ed è sempre disponibile a fornire ulteriori segnalazioni;
  • Esplicitare gli interventi da attuare con un apposito fondo a bilancio – da finanziare con i proventidelle multe, ai sensi della legge 472/99, art.18 – a favore della sicurezza stradale dell'utenza debole (pedoni, ciclisti, bambini, anziani e disabili) e offrire annualmente il rendiconto delle realizzazioni effettuate;
  • Dare attuazione a specifici progetti pilota per la messa in sicurezza dei percorsi casa scuola;
  • Realizzare campagne di informazione e sensibilizzazione all’uso della bici (di tipo generale; per chiva a scuola; per chi va a lavorare);
  • Divulgare le norme regolamentari comunali a favore del parcheggio bici nei cortili, tuttora ignorate o non rispettate in molti condomini e da molti amministratori;
  • Sviluppare l’intermodalità tra biciclette e mezzi di trasporto pubblico gestiti da ATM (estensione del servizio di trasporto bici sulla metropolitana; apertura di un punto bici presso una stazione della metro-politana;
  • Posizionamento di attrezzature per il parcheggio delle biciclette all’esterno delle scale dellametropolitana; posizionamento di canaline sulle scale per facilitare la movimentazione delle biciclette in entrata ed uscita dalle stazioni della metropolitana; pubblicità istituzionale del servizio trasporto bici);
  • Dare attuazione alla delibera consigliare approvata all’unanimità nello scorso periodo amministrativo che prevede la costituzione di un apposito "gruppo di lavoro nell’ambito delle commissioni trasporti, ambiente ed urbanistica che operi in stretto contatto con l’apparato tecnico degli assessorati competenti e con le associazioni degli amici delle due ruote".

 

www.provincia.milano.it/associazioni/ciclobby – e-mail: ciclobby@provincia.milano.it








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.