Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 18/9/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
OMEOPATIA
E' importante la conoscenza dei principali rimedi omeopatici impiegabili come emostatici, cioè per frenare le emorragie di qualsiasi origine
Rimedi omeopatici di urgenza per le emorragie
Autore: Flavio Gazzola

Emorragie

Trattamento delle emorragie con rimedi omeopatici in bassa dinamizzazione

Le condizioni più frequenti in cui vi è la necessità di frenare emorragie derivano da:

  • Traumi
  • Mestruazioni troppo abbondanti
  • Epistassi nasale (sangue dal naso)
  • Terapie anticoagulanti
  • Difetti della coagulazione sanguigna

Si tratta per un uso semplice e familiare di avere a disposizione farmaci in grado di agire prontamente senza creare alcun rischio per il paziente.

Per la prevenzione e il trattamento di emorragie, si possono utilizzare i rimedi sottoelencati, tenendo conto che ognuno di essi possiede un'azione specifica su una certa parte del meccanismo della coagulazione.

  • Millefolium D2 DHU-Loacker o Boiron o altra marca (in assenza di D2 utilizzare D3, in assenza D4): 1 cp da lasciar sciogliere in bocca tre volte al giorno per la prevenzione di emorragie. In caso di emorragie: 1 cp da lasciar sciogliere in bocca ogni 10 minuti, sino a miglioramento. Il millefoglio agisce in particolare riducendo l'afflusso sanguigno ai tessuti per costrizione dell'arteriola precapillare.
  • Thlaspi bursa pastoris o Capsella bursa pastoris D2 DHU-Loacker o Boiron o altra marca (o D3 o D4 secondo disponibilità): 1 cp da lasciar sciogliere in bocca tre volte al giorno per la prevenzione di emorragie. In caso di emorragie: 1 cp da lasciar sciogliere in bocca ogni 10 minuti, sino a miglioramento. Se persistesse tendenza emorragica, somministrare la TM (tintura madre) in misura di 10 gocce 5 volte al giorno. La capsella agisce sulla catena dell'emocoagulazione a diversi livelli. Contiene il glicoside flavonico diosmina che agisce sul tono dei capillari venosi.
  • Arnica D2 DHU-Loacker o Boiron o altra marca (o D3 o D4 secondo disponibilità): 1 cp da lasciar sciogliere in bocca tre volte al giorno per la prevenzione di emorragie. In caso di emorragie: 1 cp da lasciar sciogliere in bocca ogni 10 minuti, sino a miglioramento. L'Arnica agisce migliorando il tono della parete dei vasi linfatici e venosi, favorendo anche il riassorbimento degli edemi e degli stravasi emorragici nei tessuti. E' dunque un ottimo rimedio non solo per la prevenzione delle emorragie, ma anche per la risoluzione degli effetti tissutali di esse.
  • Hamamelis D2 DHU-Loacker o Boiron o altra marca (o D3 o D4 secondo disponibilità): 1 cp da lasciar sciogliere in bocca tre volte al giorno per la prevenzione di emorragie. In caso di emorragie: 1 cp da lasciar sciogliere in bocca ogni 10 minuti, sino a miglioramento. Hamamelis agisce sul tono parietale dei vasi linfatici e venosi. Si utilizza la corteccia fresca dei rami e delle loro punte, rami freschi in fiore.



dal Dizionario della Medicina naturale:
 2L C1  




Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.