Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 24/9/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
ATTI E RESOCONTI
Un prodotto per l'ossigenazione tissutale
Cellfood per il mantenimento della corretta ossigenazione tissutale
Autore: Life Sciences

Osservazioni cliniche sull'efficacia nutritiva del Deutrosulfazyme (solfato di deuterio) o CELLFOOD®   utilizzando procedure di valutazione microscopica di analisi Live Blood e Dry Blood (in vivo e allo stato secco n.d.t.)

NuLife Sciences   9/2002

 

Sangue: Lo specchio perfetto della salute

 

Grazie all'efficacia clinica riscontrata del Deutrosulfazyme (di seguito indicato anche con il nome della sua marca CELLFOOD®) nell'applicazione clinica durante un periodo di quindici (15) anni, è stata eseguita la seguente compilazione dei risultati di ricerca usando un microscopio in campo scuro ed in campo chiaro

 

L'obiettivo di questo studio è dimostrare l'efficacia dell'utilizzo del Deutrosulfazyme come riequilibratore del "terreno", ossigenatore e donatore di ioni di idrogeno. Gli effetti della terapia del "terreno", soprattutto l'effetto riequilibratore di riminalizzazione dei sistemi ormonale, enzimatico, digestivo, strutturale e di eliminazione sulla fisiologia generale sono descritti negli studi sul sangue a campo scuro ed a campo chiaro qui presentati.

 

Vi propongo la seguente domanda, "Se i minerali sono soltanto dei metalli colloidali, e questi metalli collegano tutto il corpo, come è possible che avvenga la comunicazione fisiologica fondamentale per tutto l'organismo di questo fattore vitale (elettricità) se questi minerali sono carenti?” È come cercare di alimentare una lampadina alogena a 300 watt con un filo elettrico sottilissimo e rotto in molti punti! In altre parole, non è possibile.

 

Questa demineralizzazione è senza dubbio il primo fattore fisiologico dell'incredibile quantità di malattie che colpiscono l'Uomo Occidentale o Occidentalizzato. Poichè questo è un fattore nutrizionale piuttosto che soprattutto un fattore ambientale, possiamo fare molto per quanto riguarda questa demineralizzazione, vale a dire, mineralizzarci! CELLFOOD è uno dei mezzi più efficaci per farlo, grazie al suo eccellente equilibrio di 78 minerali in forma colloidale.

 

Gli effetti terapeutici di CELLFOOD sono:

 

• Aiuta il processo digestivo. Contiene enzimi ed è catalitico nell'attivare gli enzimi digestivi.

• Aiuta a ripulire il tratto intestinale superiore ed inferiore ed a ristabilire le normali funzioni intestinali. Questo effetto potrà venire notato da coloro che ne hanno bisogno entro 24 ore.

• Permette al flusso sanguigno di consegnare come minimo 78 elementi assimilabili direttamente a ciascuna cellula per un nutrimento completo e diretto.

• Spezza la molecola dell'acqua, fornendo così un flusso stabile sia di ossigeno che di idrogeno a tutte le parti del corpo.

• Il solfato di deuterio o CELLFOOD produce simultaneamente ossidazione e riduzione. Questo processo è compreso benissimo dagli scienziati che collaborano con i Laboratori Deutrel, gli sviluppatori di CELLFOOD.

.

Una mineralizzazione ottimale è la base, il fondamento su cui sono costruiti tutti gli altri sistemi del corpo. Detto in modo semplice, senza una mineralizzazione adeguata, nessuno dei sistemi fisiologici (o anche emotivi, e mentali) del corpo funzionano correttamente. Questo fattore non può mai essere troppo enfatizzato.

Pertanto un pH squilibrato e la relativa demineralizzazione sono la principale causa fisiologica della malattia ed uno degli obiettivi della terapie che si basano sul "terreno". Spiegherò di seguito la sindrome che accompagna questo tipo di squilibrio del "terreno".

 

A causa degli effetti acidificanti ed intossicanti della comune dieta occidentale (denutrizione da fonti di cibo meno che ottimali e cattive abitudini alimentari), della scarsa eliminazione, di infezioni pandemiche da fungo, virali e batteriche (inclusi i micoplasma ed altre tecnologie per la guerra biologica), dello stress, delle radiazioni ELF/EMF e nucleari e delle tossine chimiche ambientali, l'organismo perde minerali ad un ritmo che può di gran lunga superare la quantità di minerali che vengono consumati ed assimilati con la dieta. Ancora, ciò è dovuto alla dieta occidentale ed al continuo e crescente degrado delle fonti di cibo convezionali con l'applicazione di fertilizzanti chimici, di erbicidi, di pesticidi, di ormoni e di antibiotici. Dobbiamo anche tenere in considerazione gli effetti del frazionamento delle sostanze nutritive (eliminazione di alcuni dei componenti vitali della pianta per produrre concentrati per altri usi come mangime per animali, etc.), dell'irradiazione, delle alterazioni genetiche, dei conservanti, dei coloranti per il cibo ed degli agenti coloranti, degli "arricchimenti" con fonti vitaminiche chimiche e delle numerose altre tecniche additive e conservanti.

L'effetto generale della demineralizzazione, della diminuita assimilazione e della scarsa eliminazione è una cattiva salute, caratterizzata in un certo modo da un aumento della resistività a livello elettrico.  Un esempio significativo di "resistività" è il fatto che un elettrodo che fa scorrere corrente standard a 110 volt (US) messo in acqua corrente non farà accendere una lampadina con la parte metallica immersa in acqua. C'è troppa resistività nell'acqua stessa, che è un isolante. L'aggiunta di una piccola quantità di CELLFOOD all'acqua, farà accendere la lampadina immediatamente, e questo è un esempio di "conduttività". Questo fattore è quanto rende le tecniche e le terapie di "elettrocultura" (come sono conosciute, grazie all'aumento della conduttività elettrica potenziale) così ringiovanenti e necessarie. Le terapie che aiutano a rigenerare l'organismo aiutando a ristabilire la conduttività corretta e necessaria sono pertanto spesso cruciali e sicuramente appropriate. La conduttività è necessaria all'organismo, ed al suolo ed a tutti i sistemi biologici viventi, così come il collegamento dei fili elettrici in casa vostra è necessario per accendere la luce e far funzionare gli elettrodomestici. Il suolo deve avere una carica, così come il corpo.

L'energia può arrivare alla casa, ma se non può essere distribuita per tutta la casa, avremo un grosso problema. Questo è il ruolo dei minerali nel sistema fisiologico umano. In breve, sono i fili che collegano il corpo. L'energia elettrica viene conservata nel cervello e nel plesso solare, come in una batteria che viene costantemente ricaricata attraverso il processo della respirazione, che fa circolare energia in tutto il sistema. Un insieme di reazioni chimiche è analogo alla comunicazione dell'energia in tutto il sistema. Gli impulsi viaggiano attraverso le vie nervose come informazioni e forza, dando informazioni alle funzioni del corpo.

Pensate a questo: vivere senza conduttività elettrica nell'organismo è come vivere al buio in casa vostra, senza frigorifero, telefono, riscaldamento, etc. Detto in modo semplice, se sei carente di minerali, avrai probabilmente una miriade di sintomi spiacevoli, che alla fine porteranno ad una malattia degenerativa. Questa sindrome avviene con un effetto a cascata. Se i minerali sono carenti, i sistemi enzimatici sono disunfunzionali e pertanto il sistema ormonale è sotto stress e squilibrato, e così via e così via.

 

Per spiegare meglio la mia idea sulla mineralizzazione nei sistemi biologici, permettetemi di fare riferimento dalla cultura dei Vilcambamba che sono nativi del Perù. I Vilcambamba vivono in un ambiente idilliaco che si trova tra due catene montuose (e pertanto in una valle isolata) in alto nelle Ande, in isolamento virtuale dal resto del mondo. Essi hanno di gran lunga la durata di vita più lunga di qualunque altra cultura sulla Terra.

 

È normale che le donne generino bambini fino ai novantanni e la propagazione avviene per gli uomini oltre i 100 anni di età. L'aria è fondamentalmente pura ed il terreno e l'acqua hanno dimostrato, dopo essere stati sottoposti a dei test, di possedere l'equilibrio minerale ideale. Questo comprende le piante e gli animali che vengono consumati come cibo. Questo popolo non muore di malattie ed in genere muore a causa di incidenti, o per sfinimento del corpo o muoiono semplicemente nel sonno. 

Questo esempio genera la domanda: "Nella nostra società altamente meccanicizzata, con l'inquinamento mondiale da radiazioni ed agenti chimici che cresce ad un ritmo vertiginoso, e con il continuo declino del contenuto minerali nei cibi prodotti a livello industriale, come si fa a mantenere il corretto "terreno" interno?"

Il terreno biologico è qualcosa sul quale possiamo avere controllo. Dobbiamo soltanto prendere le misure necessarie per "proteggerci" dai fattori ambientali negativi attraverso una serie di misure, uno dei quail è una corretta integrazione, insieme ad una giusta alimentazione. Quasta possibilità è ciò che rende il Deutrosulfazyme una proposta così irresistibile, grazie alla sua capacità di "rifare l'impianto elettrico' dell'organismo dando ossigeno nascente ed idrogeno da bruciare e per costruire. Si è scoperto che l'idrogeno è una fonte ricca di elettroni. Il corpo deve produrre ATP ad un tasso incredibile per dare carburante alla fornace mitocondriale della cellula e l'idrogeno è probabilmente l'elemento chiave di questo processo.

Ev Story, l'inventore di CELLFOOD, ha descritto l'applicazione agricola di Deutrosulfazyme con il termine "elettro-coltura". Questa descrizione va di pari passo con la comprensione attuale del terreno biologico. Il concetto parallelo è che un sistema privo di minerali non conduce elettricità e perciò non conduce o immagazzina il "chi", o forza vitale nella medicina orientale.

La definizione del termine "colloidale" è: ‘Qualunque particella che rimane sospesa in soluzione". Le soluzioni colloidali tendono ad abbassare la tensione superficiale dell' H²0, rendendo così l'acqua con la quale si combinano "più bagnata". La nostra osservazione è che le soluzioni colloidali come CELLFOOD sono in grado di aumentare l'idratazione nella fisiologia umana ad un ritmo maggiore dell'acqua che non è stata trattata con CELLFOOD. Questo è stato provato sia con applicazioni orali che intravenose.

Qui non mi addentrerò dettagliatamente nelle reazioni chimiche con le quali opera CELLFOOD, visto che attualmente esistono abbastanza dati a sostanziare l'efficacia di CELLFOOD. Vorrei però dire che CELLFOOD spezza la molecola dell'acqua in molecole singole di idrogeno nascente ed ossigeno, rendendole altamente disponibili per costruire, purificare e potenziare l'organismo. L'ossigenazione risulta in una corretta produzione di ATP/GTP che, a sua volta, dà energia alla fornace mitocondriale nelle cellule, creando energia cellulare attraverso i processi più ottimali. Potete fare riferimento  a CELLFOOD di Dr. David S. Dyer e Beyond Belief di Everett Storey per ulteriori informazioni di base sulle reazioni chimiche che sono coinvolte nei molteplici effetti benefici di CELLFOOD. 

Otto Warburg, due volte vincitore del premio Nobel, ha dimostrato che il cancro è una malattia di soffocamento della cellula. Se la cellula riceve meno del 40% del suo fabbisogno naturale di ossigeno, deve diventare cancerogena o morire. Poichè la produzione di ATP-GTP nei mammiferi viene sintetizzata principalmente dall' O², se la disponibilità dell'ossigeno diminuisce in tutto l'organismo o nei sottosistemi fisiologici, il glucosio diventa fonte di ATP, anche se molto debole. I cromosomi quindi si alterano in modo da produrre un tipo di cellule più vegetative (per permettere alle cellule concerogene di sopravvivere) e le vie all'interno delle cellule che portano carburante (ossigeno) e rimuovono gli scarti (carbonio) vengono rovesciate, bloccando quindi le loro funzioni. Questa sindrome porta eventualmente ad un parassitismo opprimente da parte di queste cellule aberranti. Questo processo in tutte le sue varie fasi ed i numerosi fattori che producono la sindrome possono essere osservati nell'Analisi del Sangue in Vivo.

 

 

 

  In questo studio cercherò di dimostrare, attraverso descrizioni e spiegazioni delle metodologie di screening Native o Live Blood e Dried Blood (del sangue nativo o in vivo ed allo stato secco, n.d.t.)  ed i loro risultati, l'efficacia dell'applicazione di CELLFOOD come terapia. Lo farò presentando la descrizione sia del Live and Dried Blood (del sangue in vivo e del sangue a secco, n.d.T.), con le descrizioni di quali siano le malattie rappresentate dai campioni, e di come il ristabilimento della mineralizzazione, la riduzione dei radicali liberi e gli effetti degli ioni di ossigeno ed idrogeno nascenti liberamente disponibili correggano gli squilibri del "terreno" ed aiutino a ristabilire l'ambiente fisiologico ottimale e corretto nei mammiferi.

Ecco alcuni suggerimenti, alcune perle cliniche, sulle applicazioni di CELLFOOD:

 

·      CELLFOOD aiuterà a reidratare le persone che viaggiano in aereo ed è utile per regolare il jet-lag.

·      CELLFOOD vi proteggerà dal prendere la pioggia nucleare fornendo minerali che vibrano vicino alle frequenze degli isotopi. Se non c'è carenza minerale, l'organismo non accetterà la ricaduta radioattiva.

·      Purificherà l'acqua di rubinetto.

·      Fa sciogliere il sangue coagulato.

·      Vi aiuterà a rilassarvi se siete tesi e vi darà forza se vi sentite stanchi. Aumenta significativamente la funzionalità cerebrale.

·      Ho invertito una grave disidratazione, come nel caso di una donna che aveva perso tutto il liquido amniotico e è tornato subito bevendo grandi quantità di CELLFOOD.

·      Spesso bloccherà il raffreddore o l'influenza se assunto ai primi sintomi.

·      Pulisce il colon eliminando una crescita eccessiva di microorganismi indesiderati.

 

 

 

 

 

 

 








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.