Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 23/9/2021

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis PRENOTA UNA VISITA

 
CONFERENZE, CORSI E CONVEGNI
I grandi aiutanti delle nostre cellule
Corso online sui Probiotici, I parte, sommario
Autore: Origini Naturali

Sommario

  Il nostro sistema digestivo contiene centinaia di organismi vitali. Ci sono più di 400 specie batteriche che vivono nel tratto gastrointestinale, costituendo un vero e proprio ecosistema. La salute della flora gastrointestinale è essenziale non solo per il buon funzionamento dell’intestino, ma anche per rafforzare le naturali difese dell’organismo contro l’invasione di batteri e germi patogeni. E' per questo che le colture alimentari di probiotici, o batteri amici,  sono un modo sano e senza effetti collaterali per aiutare l’intestino e per sostenere la vitalità delle nostre naturali difese.

   Sembra che gli alimenti a base di "batteri amici" producano sostanze che uccidono i microbi e sopprimono la produzione di tossine nel tratto intestinale. Il Bifidobacterium bifidum, per esempio, produce acido lattico e acetico che abbassa il pH dell'intestino, creando così un ambiente intestinale ostile per altri batteri potenzialmente dannosi. Molti microbi dannosi devono aderire alle pareti intestinali per vivere. I probiotici hanno la capacità di aderire alle pareti intestinali, sottraendo così spazio vitale ai germi patogeni. Tutti gli esseri viventi, inclusi i batteri, hanno bisogno di cibo. I probiotici si distribuiscono nel sistema digestivo e mangiano quei cibi che altrimenti nutrirebbero i batteri dannosi. L’uso regolare di   probiotici di qualità toglie spazio ai germi patogeni.

   Negli ultimi anni, i ricercatori hanno trovato che i lattobacilli ingeriti oralmente possono stimolare l'attività delle cellule immunitarie, che si nutrono di cellule tumorali e dei microrganismi invasori. Inoltre, l’Acidophilus DDS-1 produce notevoli quantità di acidophilina, il più potente antibiotico naturale. 

   Sono davvero necessari i probiotici? Se vivessimo in condizioni ideali, la risposta sarebbe: «No». Ma, nella gran parte dei casi, la nostra dieta è costituita da cibi  senza più vita, e purtroppo anche i cibi naturali e biologici crescono ormai in terreni troppo impoveriti per avere un sufficiente grado di vitalità. Consideriamo poi che la microflora gastrointestinale è distrutta non solo da una cattiva dieta, ma anche da fattori quali stress fisico ed emozionale, farmaci chimici, alterazioni ambientali, infezioni etc. Nelle condizioni odierne, i probiotici sono un aiuto alimentare  efficace e senza effetti collaterali per mantenersi in forma.

   Per quanto concerne la qualità, i criteri che definiscono l'efficacia di un probiotico sono:

·      deve contenere batteri che colonizzano normalmente il nostro tratto digestivo

·      essere in grado di sopravvivere all'ambiente acido dello stomaco

·      le specie batteriche utilizzate  riescono a vivere e moltiplicarsi negli intestini anche in presenza di acidi biliari, e aderiscono alle pareti intestinali.

·      deve essere prodotto in maniera tale da rimanere vitale ben oltre  il tempo che intercorre tra la manifattura e il consumo (ceppi forti come il DDS-1 mantengono fino all’80% di vitalità dopo un anno dalla produzione). Comunque, per prolungarne la vitalità, è bene tenerli in frigorifero, ma non congelarli, perché la congelazione, così come il calore, riduce la quantità di cellule vitali.








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.