Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 22/2/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
ANNUNCI E COMUNICATI
Replica a un comunicato del ministro Sirchia
Vaccini e controvaccini
Autore: Dr. Flavio Gazzola

Vaccini e controvaccini

 

Dr. Flavio Gazzola

 

Riceviamo da Doctor news la seguente comunicazione:

 

Sirchia, da combattere le credenze anti vaccini

''Oggi c'e' ancora troppo scetticismo nel nostro Paese sui vaccini ed e' un delitto che un'epidemia di morbillo possa causare due morti"

Una campagna di informazione mirata contro le nuove teorie anti-scientifiche che demonizzano le vaccinazioni. Il piano, allo studio, e' stato annunciato dal ministro della Salute Girolamo Sirchia, a margine della conferenza internazionale sull'infanzia nel Mediterraneo, in corso a Genova. ''Oggi c'e' ancora troppo scetticismo nel nostro Paese sui vaccini ed e' un delitto che un'epidemia di morbillo possa causare due morti, come avvenuto in Campania, o che l'influenza sia causa di migliaia di decessi ogni anno''.

Secondo Sirchia tutto cio' accade ''solo perche' si ignora o si diffida dei vaccini. C'e' un atteggiamento anti-scientifico diffuso -afferma- per cui si ritiene che il vaccino possa provocare malattie o addirittura morte. In questo modo si torna agli albori della storia della medicina, quando Jenner o Pasteur erano considerati degli untori. Per questo e' necessario rilanciare una campagna mirata a educare e informare correttamente la gente''.

 

Il ministro Sirchia è lo stesso che ha proposto di combattere il soprappeso della popolazione, dimezzando le porzioni dei ristoranti.

Ora si lancia in una crociata contro chi “antiscientificamente” esprime delle perplessità o manifesta opposizione alla tendenza in atto attualmente di vaccinare tutti su tutto.

Personalmente non sono contrario ai vaccini, come non sono contrario in assoluto a nessun altro farmaco, pur utilizzando prevalentemente nella mia attività medica rimedi naturali, in particolare cure igieniche e termali, fitoterapia, omeopatia, agopuntura, ecc.

Credo che tutte le nozioni e capacità di ciascun medico debbano essere integrate per la migliore soluzione dei problemi di ciascun paziente.

Considero infatti che la medicina debba orientarsi verso l’individuo e prendere in considerazione i disturbi di ogni persona, senza pretendere di massificare gli interventi medici, ovvero dare a tutti i pazienti che rientrano nella stessa casellina statistico-nosologica la stessa medicina come se fossimo tutti uguali. Non siamo tutti uguali. Ognuno di noi ha costituzione fisica e psichica diversa, reazioni diverse alla stessa medicina, dunque la massificazione degli interventi medici è perdente in partenza.

Non sono contrario in assoluto alle vaccinazioni, ma al tentativo in atto di massificare l’intervento vaccinale, senza un’anamnesi e una visita medica accurate, come del resto previste dalla stessa legge sulle vaccinazioni obbligatorie.

Il ministro Sirchia dovrebbe visitare personalmente i centri dove si praticano le vaccinazioni, in particolare ai bambini e controllare se il personale sanitario rispetta le norme stabilite dalle legge, ovvero un’anamnesi e una visita medica accurate per ogni paziente. Si accorgerà come purtroppo spesso per non dire quasi sempre il vaccino sia somministrato con leggerezza, senza la consapevolezza degli inconvenienti anche gravi di cui può essere portatore in soggetti costituzionalmente od occasionalmente predisposti.

Prima di educare “la gente”, bisogna educare gli operatori sanitari.

 








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.