Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 21/1/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
ANTI-INQUINAMENTO
Il nichel è buono o cattivo ?
Nichel e allergie della pelle
Autore: Flavio Gazzola

Nichel sulla pelle

 

Flavio Gazzola

 

Molte persone soffrono di dermatite allergica


Fra gli allergeni potenzialmente in grado di scatenare queste reazioni avverse va ricordato il nichel.

Il nichel è l'
elemento chimico di numero atomico 28. Il suo simbolo è Ni. Dallo svedese Nickel,propriamente Nicolino, diminuitivo di Nicolaus dal nome dato scherzosamente a persona da poco e, dai minatori, al genio maligno delle miniere che non faceva trovare a loro il rame.

Il nichel è un elemento necessario all’organismo in dosi giornaliere inferiori al mg.

Il superamento di tale quantità conduce a manifestazioni allergiche soprattutto a carico della pelle, ma anche delle mucose. L’eccesso di nichel deriva dal suo vasto uso industriale.

Usi e inquinamento da nichel:

  • Acciaio inossidabile e altre leghe resistenti alla corrosione.
  • L'acciaio al nichel si usa per blindature e casseforti a prova di ladro.
  • L'Alnico, una lega, è usato nei magneti.
  • Il metallo Mu ha una permeabilità magnetica particolarmente alta, e si usa per schermare campi magnetici.
  • Il Monel è una lega di nichel estremamente resistente alla corrosione, usata per eliche di navi, attrezzature da cucina e tubature di impianti chimici industriali.
  • Leghe a memoria di forma come il nitinol sono usate in robotica.
  • Batterie ricaricabili, come le batterie al nichel idruro metallico e al nichel-cadmio.
  • Monetazione: negli Stati Uniti e in Canada il nichel è usato nelle monete da cinque centesimi (dette appunto nichelini); in Italia, le monete da 50 e 100 lire erano fatte di acmonital o di cupronichel, due leghe di nichel. Molti altri stati usano o hanno usato nichel nelle loro monete.
  • Nei crogiuoli per laboratori chimici.
  • Finemente polverizzato, il nichel è un catalizzatore per l'idrogenazione degli oli vegetali.
  • Coloranti per oggetti i vetro, stoviglie di terracotta, porcellana
  • Mordente per tintura e stampa di tessuti e carta da parati
  • Matrici di fotocopiatrici
  • Batterie alcaline
  • Bigiotteria
  • Placcature mediante bagno galvanico o con ottone
  • Certa strumentazione medico-chirurgica non in acciaio inox al 100%
  • Scatole metalliche per alimenti
  • Stagione estiva e climi caldi e umidi, accentuando la trasudazione della pelle, facilitano l’assorbimento del nichel da stoffe, stoviglie e oggetti metallici; i comuni guanti di gomma non sono impermeabili al nichel, per cui, in caso di allergia, bisogna usare guanti in puro vinile.
  • Cucinare solo con pentole inox al 100%
  • Centrali elettriche e inceneritori dei rifiuti liberano nell’aria il nichel, che poi si deposita nel terreno
  • Cibi più ricchi di nichel: cacao, legumi, ostriche, asparagi, granturco, the, oli, tabacco, funghi, verdure (il terreno tende ad assorbire il nichel derivante dall’inquinamento ambientale)







Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.