Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 26/2/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
Dieta e alimentazione
Molte volte si pensa che il cibo sia causa di buonumore e che senza i piaceri del cibo la vita sia vuota...
Dieta e depressione
Autore: Flavio Gazzola, da "Pagine Mediche"

La dieta rende depressi ?

Dott. Flavio Gazzola

Dal seguente articolo, tratto da “pagine Mediche” di Internet, sembra di sì.

Il titolo dell’articolo è il seguente:

“Ecco perchè la dieta rende depressi”

“Ridurre i grassi nell'alimentazione fa bene all'umore ma che cosa succede quando tagliamo su pasta e pane, ovvero i carboidrati? Tante persone alle prese con la dieta già lo sanno, ma ora arriva la conferma da una ricerca australiana: diventiamo depressi.

Le diete con bassissimo contenuto di carboidrati sono spesso prescritte ai soggetti sovrappeso o obesi per aiutarli a dimagrire, ma nel lungo termine possono influire negativamente sul loro umore, sembra suggerire questa ricerca. L'equipe della Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization di Adelaide, Australia, ha diviso 106 adulti sovrappeso od obesi in due gruppi: uno ha seguito per un anno una dieta molto povera di carboidrati ma ricca di grassi (come sono ad esempio la dieta Atkins o anche la vecchia dieta punti), l'altro uno schema più ricco di carboidrati ma povero di grassi (come la dieta mediterranea).

Periodicamente e alla fine dello studio, gli scienziati hanno non solo controllato il peso dei partecipanti, ma anche il loro umore. Dopo un anno, i pazienti avevano perso in media 13,7 Kg senza differenze tra i due gruppi. Inoltre, dopo le prime otto settimane di dieta, l'umore era migliorato in entrambi i casi.

Ma passato questo periodo di tempo, le persone che seguivano la dieta con più carboidrati continuavano a registrare un miglioramento dell'umore, mentre quelli che facevano le dieta senza pane e pasta erano tornati verso uno stato d'animo depresso.
"Questi risultati suggeriscono che alcuni elementi della dieta con pochi carboidrati potrebbero avere effetti negativi sull'umore e quindi, nel lungo termine, nuocere anche alla perdita di peso", scrivono i ricercatori sugli Archives of Internal Medicine. "I risultati ci hanno sorpreso", aggiunge il coordinatore dello studio, dottor Grant D. Brinkworth: "
Pensavamo che con la perdita di peso l'umore sarebbe migliorato in tutti i pazienti, ma non è stato così. Chi mangiava pochissimi carboidrati, dopo un iniziale miglioramento, tornava a scivolare nella depressione".

Una spiegazione può essere anche il fatto che seguire un'alimentazione senza pane, pasta e pizza rende più difficile partecipare alla vita sociale, ovvero a pranzi e cene con gli amici, secondo l'equipe australiana. "Si tratta di diete molto lontane dal nostro schema di alimentazione normale, pieno di pane, pasta o anche frutta", nota Brinkworth. "Una dieta troppo difficile da seguire diventa uno stress". Meglio allora il vecchio consiglio: continuare a mangiare di tutto, ma in quantità ridotte.”

Tutto ciò può essere parzialmente vero.

Tuttavia leggendo questo articolo mi sorgono dei dubb: i quesiti più immediati che mi vengono in mente sono:

Queste persone che si sentono depresse, in seguito alla dieta povera di carboidrati assumono o hanno assunto sufficientemente minerali e vitamine ?

La flora intestinale è a posto ? Le funzioni intestinali sono a posto ? Vi è stipsi o diarrea ?

Vi sono gonfiori addominali ? Vi è stanchezza postprandiale?

E’ molto probabile che la depressione dipenda da uno o più di tali fattori, ma la dieta in se stessa non abbia colpe.

Se il ricercatore non è in grado di valutare appropriatamente tali elementi, la sua osservazione non ha molto senso.

La Visologia ®, o esame diagnostico dei segni del viso, consentirebbe di valutare esattamente tali fattori e di fornire risposte attendibili, a costo zero, dato che non necessita di strumenti e si basa solo sull’osservazione del colore e dei segni della pelle.

La Visologia fornisce informazioni precise sul trofismo o stato di nutrizione dei tessuti e sulla qualità delle difese immunitarie.

La Visologia è descritta nel libro “Visologia, diagnosi e terapia dai segni del viso” edizioni Sugarco, autore dott. Flavio Gazzola.

Essa fa parte di un insieme diagnostico

 Dott. Flavio Gazzola, Email: flarida@tin.it; T.0255601846

 








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.