Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 4/12/2021

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis PRENOTA UNA VISITA

 
FITOTERAPIA
Un tenero fiore setoso
Pulsatilla
Autore: Flavio Gazzola

Pulsatilla vulgaris e Pulsatilla alpina

La pulsatilla non molto comune, bench sia diffusa un po dovunque in Europa.

La pulsatille comune ha fiori violacei, mentre la pulsatilla alpina ha fiori bianchi.

I petali sono circondati da un calice formato da una sorta di pizzo vegetale, molto delicato, come del resto delicato il fiore setoso della pianticella.

Limpressione che si ha quando ci si imbatte nella pulsatilla di tenero stupore: infatti la pianta appare di una bellezza delicata e fragile.

I fiori, quando appassiscono formano dei ciuffi lanuginosi, costituiti da frutti piumosi, che il vento allontana e distribuisce facilmente nei luoghi circostanti.

Contrariamente alla tenera fragile bellezza che emana da questa tremolante pianticina, il suo sapore cos acre che anche gli animali non se ne cibano. La pianta fresca comunque tossica.

I fiori essiccati forniscono una polvere starnutatoria utilizzata per curare lemicrania.

Possiede unazione sul sistema nervoso, come calmante e antispastico.

Utilizzata anche per la cura di leggere forme depressive, alternate con ansiet e volubilit

Utile per la cura delle stasi venose e linfatiche, sia a livello delle palpebre, della congiuntiva e della circolazione venosa del bacino e degli arti inferiori.

Molto usata e nota in omeopatia per tutti i caratteri sopraelencati, ma soprattutto per la sua azione sulla sfera mentale





Alcune immagini:






Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.