Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 4/12/2021

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis PRENOTA UNA VISITA

 
Politica e Salute
Pillole di informazione per rimanere in salute
Come star bene, malgrado la politica
Autore: Flavio Gazzola

Guarire politica, sanità, giustizia con "pillole di informazione"

Sembra che l’ambizione dei politici sia quella di mostrare ai cittadini quanto loro, i politici siano bravi a gestire la sanità, con i soldi dei cittadini stessi. Peccato che lo facciano a spese, oltre che dei cittadini, anche delle categorie sanitarie, soprattutto quella dei medici, che purtroppo non hanno mai saputo trovare un’unit‡ sindacale e di intenti.

Spettava ai medici, come custodi della conoscenza e della pratica in campo sanitario, accollarsi l’onore e l’onere di dirigere la salute e la salute pubblica in generale. A tale proposito in questo stesso numero di naturalis medicina vi Ë il famoso "Giuramento di Ippocrate", che, seppure con qualche aggiornamento, ogni medico esprime all’atto della laurea.

CiÚ non Ë accaduto almeno sinora e la conseguenza Ë che il servizio sanitario Ë destinato a deteriorarsi sempre di più. I medici sono sopraffatti dalla burocrazia e dalla medicina difensiva. In Lombardia, dove il servizio sanitario funziona ancora decentemente, già si intravedono incrinature nell’efficienza complessiva. Non parliamo di altre regioni in cui il servizio sanitario funziona solo sulla carta o nemmeno su quella.

I medici, appena possono fuggono, pensionandosi.

Chi non puÚ farlo, Ë stanco e preoccupato.

Nascono anche in Italia, come negli Stati Uniti, pool di avvocati e medici legali, che attaccano qualsiasi errore o supposto tale dei medici. A volte puÚ essere una cosa giusta, ma il più delle volte ciò si risolve in una persecuzione immotivata.

CiÚ conduce a una medicina sempre pi_ difensiva, per cui medici e chirurghi pensano, ancora prima di curare il paziente, ad erigere difese legali, non intraprendendo pratiche che comportino rischi di insuccesso.

Tali pratiche sono talora necessarie per affrontare situazioni complicate e difficili, in cui vi Ë rischio di vita o di danno per il paziente. Non intraprendendo tali misure il paziente non ha speranze di cavarsela.

Il medico, sottratto al giuramento ippocratico di salvaguardare la salute del paziente come prima cosa, deve pensare invece a salvare la propria posizione personale professionale, evitando devastanti cause penali e civili.

La giustizia italiana inoltre non appare affatto giusta e democratica, ha dei tempi geologici, spesso delle valenze politiche o ideologiche e mancanza di certezza dell’applicazione del diritto con buon senso e imparzialit‡ da parte dei magistrati. Dunque se un medico capita nel girone infernale della giustizia, anche quando infine venisse assolto, patisce per anni e anni, anche decenni, sofferenze e spese.

Tutto ciÚ contribuisce ad abbassare le statistiche del rendimento e dell’efficacia della sanit‡, mentre al contrario vi Ë un aumento continuo e inarrestabile delle spese.

Sui numeri precedenti di Naturalis Medicina, ho proposto agli amministratori della salute pubblica il concetto di Medicina Predittiva, che consentirebbe di migliorare il servizio, ridurre le spese e le sofferenze dei cittadini e ridare entusiasmo ai medici nel tener fede al principio ippocratico.

Riassumendo, la Medicina Predittiva Ë in grado di predire il rischio di insorgenza di malattia, utilizzando metodiche a basso costo come l’EAV (check-up elettronico secondo Voll) per la diagnosi raffinata hic et nunc (qui e ora), la VisologiaÆ (analisi medica diagnostica del viso, che consente la valutazione dello stato di nutrizione e immunitario dei tessuti e organi del corpo, che ho messo a punto io stesso nell’arco di oltre 30 anni), l’Iridologia (predizione del rischio legato alla genetica e/o alla diatesi o disposizione familiare a certi disturbi e al cronorischio o valutazione dei momenti critici dell’organismo), il Nutriscreen (test biochimico per la valutazione biochimica del rischio cardiovascolare e tumorale), la Proteomica funzionale o Flocculoma (valutazione dell’assetto proteico dell’organismo: le proteine costituiscono ormoni, sostanze immunitare, enzimi, membrane, recettori).

Ho sostenuto nel mio libro "Guarire l’inguaribile", (tradotto e pubblicato in lingua inglese, con il titolo di "Curing the incurable") che tante malattie considerate inguaribili si possono guarire ma soprattutto predire, utilizzando queste metodiche.

Tuttavia, guardandomi intorno, non vedo una classe politica all’altezza del compito. I politici per la maggior parte sono impegnati ad arraffare poltrone e denaro, facendo finta di occuparsi dei cittadini.

PerciÚ nel libro appena citato credo che "la rivoluzione sanitaria" debba partire dalle singole persone, innanzitutto attraverso l’istruzione generale su ciÚ che attualmente Ë la medicina, dove sta andando e cosa ciascuno puÚ fare per se stesso.

Sono citate le grandi medicine tradizionali (in particolare quella cinese e quella indiana), che sono attualmente le medicine più diffuse e praticate al mondo, malgrado erroneamente si creda che la medicina occidentale attuale sia l’unica medicina esistente ed efficace. Attualmente solo la chirurgia Ë progredita, mentre la medicina ha perso l’arte della semeiotica, appoggiandosi quasi totalmente a metodiche prestate ai medici dalla chimica e dalla fisica. Il medico tuttavia non impara pi_ l’arte della semeiotica.

La proposta che ho fatto nel libro si esprime anche nel programma presente in questo numero di Naturalis Medicina del settembre 2012: Ë un programma che si articolerà per un biennio nel mio salotto di via Torino, nel centro di Milano, dove chi vorrà e si prenoter‡ tramite la mia casella di posta flarida@tin.it, potrà partecipare gratuitamente a quegli incontri di un’ora, che ho chiamato "pillole di informazione". Considero tali incontri di informazione i primi mattoncini di una nuova costruzione di consapevolezza.

Gli incontri saranno ripresi e riprodotti su questo sito in modo tale che "le pillole di informazione"possano essere distribuite a tutti coloro che saranno interessati.

Un’ultima considerazione: la spesa sanitaria ammonta attualmente al 60% della spesa dello Stato ed Ë destinata a crescere. Infatti lo Stato dice: "Aspetto che ti ammali, poi ti curo". Tale filosofia Ë fallimentare. Deve essere posta in essere la filosofia, non solo della prevenzione, ma della predizione, come i satelliti metereologici predicono l’andamento della pressione, delle nubi e del tempo. Inoltre deve essere posta in essere la filosofia dell’educazione e della responsabilit‡ personale rispetto alla propria salute.

Con le "pillole di informazione" cerco di fornire un contributo, piccolo, ma piccoli mattoncini costruiscono anche grandi costruzioni.

 

 








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.