Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 21/8/2018

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

 
ANNUNCI E COMUNICATI
Uno sttrumento semplice per la prevenzione quantica
Meridian V60
Autore: Flavio Gazzola

MERIDIAN V 60 (MV60)
Descrizione e destinazione d’uso
Dispositivo in forma lineare di circa 10 centimetri, in due versioni, per il pubblico e professionale, con estremità arrotondata in alluminio anodizzato o pietra naturale, con diametro variabile, da circa 1 millimetro a 4 centimetri. E’ un supporto personale di prevenzione da problematiche o alterazioni da elettrosmog, con raggio di azione di metri 3: agisce cioè sull’utilizzatore entro un raggio di metri 3, ma non è un dispositivo ambientale, in quanto non influisce sull’habitat, in particolare sulla presenza di campi elettromagnetici naturali o artificiali ambientali. Non ha dunque effetto schermante da radiazioni.
 
 
Prevenzione dei danni da elettrosmog
Aiuta il mantenimento della coerenza e stabilità dell’attività elettromagnetica propria del corpo, impedendone l’alterazione casuale e caotica indotta dai campi elettromagnetici sia naturali, sia artificiali, costituenti appunto l’elettrosmog: in ciò consiste la sua attività in termini di prevenzione dei disturbi da elettrosmog.
MV60, pur potendo essere considerato strumento di microelettronica, appare come supporto passivo amorfo, non è alimentato da fonti di energia elettrica, non interferisce in alcun modo con apparecchi elettronici, elettrici, pacemaker.
 
Prevenzione estesa
A completamento delle proprietà preventive generali dai rischi da esposizione a elettrosmog, MV60 consente altresì la normalizzazione elettronica di punti o aree cutanee disturbate da condizioni disfunzionali organiche interne.
Posto per un tempo di almeno 10 secondi a leggero contatto o anche sollevato fino a 1 centimetro dalla superficie della pelle, è in grado di normalizzare la conducibilità cutanea del punto o area considerata.
La verifica dei risultati è possibile con la tecnica di misura di conducibilità cutanea, universalmente standardizzata e conosciuta come EAV.
L’effetto del MV60 è analogo all’effetto preventivo dell’agopuntura tradizionale cinese, senza tuttavia l’impiego di aghi. Consente la normalizzazione dei valori di conducibilità elettrica di ogni punto o area del manto cutaneo e la conseguente normalizzazione dell’attività neurovegetativa funzionale interna corrispondente, come insegna la Medicina Tradizionae Cinese (MTC).
Un’applicazione pratica particolarmente utile è a livello del viso, secondo la mappa  riflessologica del viso descritta dal dottor Flavio Gazzola e conosciuta come “Visologia” o “Visology”.
Secondo l’insegnamento millenario di MTC al viso giungono tutti i meridiani principali (i meridiani sono linee virtuali formate dalla unione di piccole aree o “punti” cutanei presenti sull’asse maggiore del corpo comprendente busto e arti, conosciuti tradizionalmente come correlati con specifici organi o funzioni interne) sia percorrenti gli arti superiori, sia gli arti inferiori e il loro intreccio sul viso, analogamente a una stazione centrale, consente di individuare su di esso 60 aree riflessologiche principali, ciascuna delle quali correlata con un organo o funzione interna precisa.
E’ particolarmente utile, per semplicità ed efficacia, l’applicazione sulle aree della Visologia di MV60, essendo oltretutto privo di rischi o effetti collaterali e rapidamente eseguibile.
Inoltre, dato che secondo le indicazioni millenarie di MTC, l’energia compie un ciclo completo nel corpo ogni 8 ore, sarebbe ottimale l’applicazione sui punti scelti ogni 8 ore, al fine di raggiungere la massima efficacia nel riassetto della attività elettrica dell’organismo.
Solitamente è sufficiente il trattamento di non più di 3 punti o aree, dunque in totale 30 secondi di impegno ogni 8 ore.
Nell’ambito della prevenzione il professionista può intervenire nel mantenimento della salute con MV60 professionale e/o consigliare a coloro che seguono le sue indicazioni, di proseguire quotidianamente al proprio domicilio tali applicazioni, fornendo le indicazioni opportune, mediante la versione MV60 per il pubblico.
 
Ulteriori avvertenze
E’ utile ricordare che MV60, anche senza l’uso specifico preventivo ampliato, esteso a MTC e Visologia, come sopra spiegato, funge da supporto di prevenzione personale passivo dei danni da elettrosmog, semplicemente quando è mantenuto in vicinanza del corpo della persona (per esempio in tasca, in borsa o sulla scrivania durante il giorno o sul comodino di notte).
Si consiglia in ogni caso ai fini della prevenzione ottimale e quindi del migliore mantenimento della salute, di evitare l’esposizione eccessiva in termini di tempo, frequenza e intensità, ai campi elettromagnetici generanti l’elettrosmog, come quelli derivanti da telefonia, wifi, computer, strumenti elettrici ed elettronici, campi magnetici, vicinanza di elettrodotti, lunghi viaggi in auto, treno, aereo senza opportuni intervalli o soste.
MV60 non è un dispositivo elettromedicale, non ha finalità terapeutiche e quanto sopradescritto relativamente alla sua applicazione, non è sostitutivo di diagnosi o parere medico. Per il corretto funzionamento dei dispositivi, si consiglia di non esporli ad alte temperature, evitando fonti di calore. I dispositivi sono progettati per funzionare correttamente anche se vengono a contatto con acqua dolce e salata. I dispositivi per funzionare devono rimanere integri, si consiglia di non rimuovere i dispositivi dai supporti in cui eventualmente sono stati allocati, tenendoli fuori dalla portata dei bambini. I dispositivi integri o in caso di rottura accidentale possono essere smaltiti come normali rifiuti solidi urbani.







Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.