Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 26/9/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

Dizionario di Medicina naturale

Achillea Millefoglio

Achillea Millefoglio: v. Fitoterapia, Composite

Il genere Achillea appartiene alla famiglia delle Composite.

Il nome di Achillea millefolium applicato da Linneo deve intendersi riferito a diverse varietà, che attualmente si considerano distinte, in particolare la Nobilis o Barbascia, la Ptarmica o Bottone d’Argento, la Ageratum o Erba Zolfina, la Nana, la Rupestris e l’Achillea tanacetifoglia.

Il nome “Achillea” deriva da un’antica leggenda, secondo la quale Achille, il più famoso eroe greco, durante il periodo di apprendistato sui monti della Tessaglia, apprese dal suo maestro, il centauro Chirone come curare le ferite con l’impiego appunto del millefoglio, a cui da quel momento fu conferito l’attributo “achillea”.

Durante la guerra di Troia Achille spiegò all’amico Patroclo l’impiego del Millefoglio come vulnerario e quest’ultimo, come ricordato da Omero nell’Iliade, riuscì a guarire con il lattice di Millefoglio le ferite del compagno Euripilo.

Nel Medioevo (XII secolo) S. Ildegarda consigliava il Millefoglio, oltre che per le ulcere e le piaghe come già noto sin dai tempi di Omero, anche per i sanguinamenti nasali, per il mal di denti, l’epilessia, i disturbi mestruali, l’insonnia e la febbre terzana.

Il Durante nel XVI secolo raccomanda il Millefoglio come regolatore del flusso mestruale, cioè sia per ridurre i mestrui eccessivamente abbondanti, sia per stimolare le mestruazioni in caso di mancanza.

Sintesi terapeutica.

Fiore e pianta in toto: effetto antisettico, cicatrizzante, emolliente, espettorante, carminativo (stimola la funzionalità gastrica e digestiva in genere), coleretico, regola il flusso mestruale









Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.