Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 26/9/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

Dizionario di Medicina naturale

Aesculus hyppocastanum

Aesculus hippocastanum o Ippocastano: v. Fitoterapia, Omeopatia, Mesoterapia

L’ippocastano appartiene alla famiglia delle Ippocastanacee.

In terapia si utilizzano i semi freschi sbucciati.

Si utilizza sia in fitoterapia, sia in omeopatia e spesso anche contemporaneamente.

Il vantaggio della somministrazione ponderale di ippocastano è un rapido sollievo della pesantezza alle gambe nell’insufficienza venosa e linfatica soprattutto degli arti inferiori, ma anche nel gonfiore delle dita delle mani, per esempio quando non si riesce più a togliere un anello: ebbene, la somministrazione intensiva di ippocastano riduce il gonfiore degli arti e consente di togliere l’anello.

Il vantaggio della somministrazione omeopatica è quella della possibilità iniettiva, sia endovenosa, sia sottocutanea, anche come mesoterapia. Si utilizzano di solito fiale alla D 4 o D 6.

La somministrazione omeopatica per via orale avviene di solito in composizione con altri rimedi linfovenosi, dalla D 1 sino alla D 6.

Ma l’ippocastano non è utile solo per i problemi linfovenosi: in omeopatia si impiega con successo nella faringo-laringite secca, nei dolori della regione lombo-sacrale, spesso abbinati con emorroidi e coliche gastriche e intestinali. Una sensazione caratteristica è la sensazione di palo nell’ano.

 









Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.