Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 26/9/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

Dizionario di Medicina naturale

Oligoelementi

Gli oligoelementi, dalla parola greca oligos che significa poco”, sono sostanze, minerali, metalli e metalloidi, che si trovano normalmente in piccole quantità nel corpo umano, dove agiscono come catalizzatori (cioè attivatori) di importanti reazioni chimiche.

L’elemento catalizzatore non si trasforma chimicamente nel corso della reazione in cui è coinvolto, ma è sufficiente la sua semplice presenza per renderla possibile. Si è notato, per esempio, che l’assenza totale di manganese nel terreno di coltura dell’Aspergillus niger ne impediva lo sviluppo, mentre la presenza di manganese ad una concentrazione di un miliardesimo ne consentiva la crescita; viceversa, aumentando la concentrazione di manganese sino ad un decimilionesimo, la riproduzione dell’Aspergillus niger viene impedita.

Per agire appropriatamente, gli oligoelementi devono essere presenti solo in traccia e per lo più in forma ionica, ovvero portatori di carica elettrica.

Le ricerche nel campo della biochimica hanno dimostrato che gli oligoelementi collaborano con gli enzimi (che sono le sostanze prodotte dall’organismo per l’attivazione delle reazioni chimiche del metabolismo e della digestione). Gli enzimi sono proteine che vengono attivate dalla presenza di un determinato oligoelemento, specifico per ciascun enzima, in un determinato sito all’interno della loro struttura. In altre parole l’enzima non funziona sinché non viene attivato dall’oligoelemento corrispondente.

La oligoterapia consiste nel fornire all’organismo gli oligoelementi, di cui è carente, rimuovendo la tendenza ad ammalarsi. Infatti un organismo si ammala, o è più soggetto a malattia, quando i processi metabolici non funzionano bene; il metabolismo è condizionato dalla presenza degli enzimi e questi ultimi sono in grado di funzionare solo in presenza dell’oligoelemento appropriato.

Non è esatto sostenere che la oligoterapia sia una pura terapia sostitutiva in quanto vi sono situazioni complesse, dove un oligoelemento non può essere assunto o utilizzato, se non in presenza di un altro o di altri oligoelementi.

Per esempio, è noto che l’anemia ipocromica è dovuta alla carenza di ferro; ora se pure la somministrazione del ferro apporta beneficio, esso è solo passeggero, se contemporaneamente non si somministra il rame, che ne favorisce l’assorbimento e l’utilizzazione nella molecola dell’emoglobina. Talora è sufficiente somministrare il solo rame, per guarire l’anemia ipocromica.

Ecco il motivo per il quale la oligoterapia viene anche chiamata Medicina funzionale o, meglio, medicina funzionale secondo Menetrier, dal nome dello studioso francese che maggiormente la studiò.









Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.