Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 24/2/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

Dizionario di Medicina naturale

Musicoterapia

La musica possiede un effetto stimolante le emozioni che nessuno può negare; l’arte di utilizzare la musica a scopo curativo è antichissima, tanto da essere una delle prime forme di terapia. Omero narra nell’Odissea che il canto magico di Autolico fermò un’emorragia di Ulisse; Talete a Sparta fermò un’epidemia con il suono del flauto; Crisippo con il flauto riuscì a fermare le crisi convulsive di Aristosseno. Pitagora consigliava l’uso di speciali canti e melodie prima di coricarsi, non solo allo scopo di conciliare il sonno, ma anche di purificare la mente dalle emozioni negative del giorno appena trascorso.

Esistono varie forme di musicoterapia

1)
Automusicoterapia

Ci si accomoda in poltrona e si ascolta la musica preferita, immergendosi in essa. La moderna diffusione di strumenti elettronici ad alta fedeltà consente a chiunque di ascoltare in casa propria la musica adatta.

La musica new age possiede un’azione particolare sullo stress mentale e sui buoni sentimenti (azione sui chakras del capo e del torace; indicata dunque anche per alleviare tutti i disturbi fisici, in queste sedi). La musica classica agisce sull’organizzazione dell’intelligenza analitica e stimola emozioni relative alla ricerca dell’ordine e dell’estetica. La musica esoterica, una musica di tipo medievale 0 provenzale antico, rielaborata elettronicamente, dà allegria e tranquillità, agendo particolarmente sul chakra del torace e solare. La musica di meditazione utilizza molto il flauto e la voce umana: risuona in particolare sull’hara in corrispondenza del chakra ombelicale, che controlla l’attività intestinale (l’intestino è il “cervello inferiore”, sia per analogia di forma che per funzioni, in quanto assimila i nutrimenti buoni ed elimina le scorie, come il cervello assimila le idee buone ed elimina le emozioni negative).

2)
Musicoterapia con rilassamento

Avviene con l’aiuto di un terapeuta che dopo un colloquio o test psicologici, sceglie per il paziente la musica più consona e induce il rilassamento. Mentre il paziente è cullato dalla musica ed è perfettamente rilassato, il terapeuta realizza la terapia vera e propria.

3)
Musico-vibroterapia

Le vibrazioni musicali scelte vengono applicate direttamente sulla superficie cutanea, in corrispondenza dell’organo da trattare, mediante una cassa acustica di piccole dimensioni o con l’applicazione di uno strumento vibrante, le cui vibrazioni, derivanti da quelle musicali, sono state opportunamente amplificate.

4)
Musico-coreo-terapia

Alla musica si abbina la danza di gruppo, utile in particolare per i bambini autistici ed handicappati, per recuperare il rapporto con l’ambiente e con il proprio corpo.

5)
Musico-suono-terapia

Consiste in armonie musicali, mescolate con suoni, secondo un programma graduale di ascolto, nel quale i suoni divengono sempre più drammatici e sono volti a stimolare emozioni, che poi vengono analizzate con l’aiuto del terapista.

6)
Musico-filtro-terapia

Utilizza brani musicali anche famosi (soprattutto mozartiani), acusticamente filtrati elettronicamente, allo scopo di stimolare gradualmente il paziente al recupero dell’armonia interiore. Vi sono aree della mente che hanno subìto in modo particolare degli insulti sia fisici che psichici, le quali devono essere rieducate gradualmente con l’ausilio di suoni adatti a metterle in risonanza specificamente (le musiche filtrate), sino a raggiungere l’armonia completa (la capacità di entrare in risonanza con l’armonia musicale completa).

La terapia dell’ascolto di Tomatis è stata la caposcuola in Francia della musico-filtro terapia.









Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.