Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 19/2/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

Dizionario di Medicina naturale

Gestalt-terapia

Gestalt in lingua tedesca significa “forma”, ma, in questa particolare ars terapeutica, il termine viene utilizzato nel senso di “situazione formata o compiuta”.

Ideatore di questa tecnica fisico-corporea fu Fritz Pearls, psicanalista tedesco allievo dei discepoli di Freud e ammiratore di Reich. Pearls critica a fondo la psicanalisi freudiana definendola dogmatica, lunga, costosa, tale da creare dipendenza e infantilismo, di non tenere conto della realtà del corpo. Egli sostituisce il transfert con l’acting out, che è l’esprimere con il comportamento ciò che si sperimenta nel presente. Inoltre sostituisce il “non-dirigere” freudiano con un’energica azione da parte del terapeuta, che spinge anche brutalmente il paziente a prendere coscienza dei conflitti e dei blocchi, “a metterci il naso”. Il termine “nevrosi” diventa “disordine di crescita”, intendendo con ciò che il paziente soffre di nevrosi («il nevrotico è una persona che non vede l’evidenza») perché ha lasciato incompiute delle creazioni, nel corso della formazione della personalità attuale, perciò soffre di tali situazioni incompiute, rimaste tali a partire dall’adolescenza, dall’infanzia e persino dalla nascita. Con Pearls, sparisce il lettino psicanalitico, che viene sostituito dalla hot seat, la sedia che scotta, dove il paziente si contorce e soffre sotto il fuoco del terapista, che mette a nudo le sue debolezze, cosa che presenta un maggiore impatto di fronte al gruppo (le sedute individuali sono state abolite).

Lo scopo di Pearls è di portare il paziente alla “gestalt”, ovvero al compimento, alla formazione delle azioni rimaste incompiute. Le azioni incompiute ci hanno trattenuto nel passato, impedendoci di vivere con la mente nel presente; vi sono numerosi esercizi, in cui il paziente deve esprimere delle frasi relative al presente e in tempo presente, iniziando con la parola “ora” o “qui e ora”. I pazienti vengono spinti ed aiutati a percepire ciò che di solito non sono in grado di percepire, attraverso vari accorgimenti, uno dei quali consiste nell’immaginare una situazione o un oggetto alla rovescia.

Un altro aspetto fondamentale concerne l’interpretazione dei sogni. Pearls sostiene che ogni elemento del sogno è espressione del sogno stesso.

Infine la Gestalt tiene conto di ogni mutamento dell’atteggiamento e della posizione del corpo, che indica al terapeuta che il paziente si è imbattuto in qualche blocco, sul quale deve essere spinto ad ogni costo, “con il naso dentro”: ciò avvicina la Gestalt alle terapie psico-corporee, anche se in essa mancano tecniche di trattamento dei blocchi fisici.









Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.