Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 26/9/2020

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis

Dizionario di Medicina naturale

Aromaterapia

Si tratta di una terapia basata sull’uso degli oli essenziali, che sono i prodotti oleosi che si estraggono dai vegetali; la loro caratteristica più evidente, oltre alla volatilità, è il loro intenso aroma.

Prevalentemente le essenze vengono estratte dalle piante con il procedimento di distillazione: il flusso di vapore d’acqua, nel quale viene posta la pianta, produce la evaporazione delle essenze insieme con l’acqua. Un altro sistema di estrazione è quello con solvente (alcool) lasciando il vegetale in macerazione, finché l’essenza non si trasferisce nell’alcool, quindi l’olio viene separato dall’alcool attraverso un processo termico.

Gli oli essenziali possono essere impiegati sia per via interna che esterna, da soli o in associazione con altri aromaterapici, in forma più o meno concentrata; il campo di applicazione è vastissimo, ma in particolare gli oli sono utili come antibatterici, antimicotici e disinfettanti.

L’aromatogramma è la valutazione colturale (come un antibiogramma, per la valutazione dell’efficacia degli antibiotici) dell’efficacia degli oli essenziali, utilizzando materiale (catarro per esempio) proveniente dal malato o su colture batteriche di laborato rio, quando già si conoscano i tipi di infezione a cui i pazienti sono soggetti.

L’olio di menta giapponese in forma concentrata è uno dei rimedi più efficaci contro il raffreddore e le infezioni delle vie respiratorie; basta annusare una goccia posta sul dorso della mano per “aprire” il naso chiuso; si metta una goccia per la notte, su un panno bagnato posto sul calorifero o sull’umidificatore; l’olio di menta giapponese può essere versato (2 gocce in 3 dita d’acqua) in acqua, per la sua azione digestiva.

Altri oli più usati sono:

  • olio di aglio, per via esterna, per verruche e calli, punture di insetti, scabbia, cisti
  • olio di anice verde, sciolto in acqua per l’igiene orale
  • olio di limone, per via esterna per le micosi e nell’acqua del bidet, per le candidosi e tricomoniasi vaginali, come lavanda
  • olio di arancio, per palpitazioni e insonnia
  • olio di bergamotto, come disinfettante ginecologico, tonico e favorente la digestione
  • olio di eucalipto, nelle inalazioni o aerosol per le vie respiratorie, insieme con l’olio di timo, di malaleuca (o niaculi), lavanda.








Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.