Home
  NUMERO 52
  aggiornato al 3/12/2021

Cosa ti interessa?


Ricerca rapida








Numeri passati:
Le Novita'  Corsi, Fiere Dizionario  Consulenza Gratis PRENOTA UNA VISITA

 
OMEOPATIA
Ci prepariamo alla guerra batteriologica?
Il carbonchio

Il “carbonchio” è un ascesso velenoso che affligge i tessuti sotto la pelle, ed è causato da infezione da microrganismi.

Cause. — Albuminiuria, diabete o altri disturbi dei reni; infezioni o qualsiasi altra malattia che indebolisce il corpo.

Sintomi. — Compare inizialmente sulla pelle come un gonfiore caldo e duro, di un colore rosso oscuro; è più duro di un ascesso o di un foruncolo, ed è sempre accompagnato da sansazioni pulsanti e brucianti; molto fastidioso. Il gonfiore tende a crescere gradualmente e nel giro di una o due settimane diventa più morbido, finché comincia a suppurare, e compaiono diversi punti e scaglie. Nel contempo, sono sempre presenti gravi sintomi costituzionali quali febbri violente, delirio, prostrazione estrema…

Indicazioni terapeutiche

Anthracinum
Infiammazioni settiche con feci purulente; dolori brucianti e violenti nell’ascesso, che non migliorano con l’Arsenico; le parti intorno al carbonchio sono oscurate ed eccessivamente sensibili; scarica profusa di pus dall’odore nauseante; avvelenamento del sangue dovuto al pus.

Arsenicum
Bruciore intenso delle parti affette, e intorno al tumore; grande sete, irrequietezza, che peggiorano di notte.

Belladonna
Erisipela infiammato attorno al carbonchio, con rossore e pulsazioni.

Lachesis
L’ascesso del carbonchio matura molto lentamente; aspetto blu scuro: dopo la perforazione, fuoriesce un limitato flusso di pus sottile e sanguinolento; bruciore interno e circostante; dolori eccessivi; prostrazione.

Rhus Tox.
All’inizio, quando il dolore è intenso e la parte affetta appare rosso scura; bruciore, prurito intorno al carbonchio; grande irrequietezza.

Tarentula Cub.
Infiammazioni settiche molto gravi; prostrazione che si manifesta presto; dolore bruciante, come di puntura; le parti diventano color porpora; cancrena. Erisipela rossastro intorno al carbonchio; febbre bruciante, grande sete, ansietà; delirio, sudorazione copiosa.

Silicea
Molto utile durante la fase ulcerativa; pulisce le ferite dai rifiuti e promuove una salutare granulazione; carbonchi raccolti specialmente intorno al collo e alle spalle.

Trattamento esterno
Fomenti con acqua bollente a cui vanno aggiunte alcune gocce di Calendula tintura madre.




dal Dizionario della Medicina naturale:
 Omeopatia  




Questo sito offre gratuitamente un servizio culturale informativo generale
sulla medicina naturale o alternativa. Per qualsiasi problema di salute personale
si raccomanda di consultare sempre il proprio medico di fiducia.
NaturalisMedicina CopyRight(C) 1997-2010 Flavio Gazzola.
Organo Ufficiale della Consulta Nazionale di Medicina Naturale.